Cortese Way

Finalmente a Napoli 'Il Pane è Oro', il nuovo libro di Massimo Bottura contro gli sprechi alimentari

Presentazione a cura di Maurizio Cortese, giovedì 5 aprile ore 18,00 - Sala dei Baroni, Maschio Angioino, Napoli


I numeri sono impressionanti: ogni anno e solo in Italia otto miliardi di euro di cibo, spesso ancora nelle condizioni di sfamare persone, finiscono nella nostra spazzatura.
Un tema sociale importante, che non poteva non toccare la spiccata sensibilità dell’uomo, prima ancora dello chef.
 

Massimo Bottura, consapevole della responsabilità sociale che deriva dall’essere considerato il miglior cuoco al mondo, ha raccolto intorno a sé cinquanta tra i migliori suoi colleghi, da Alain Ducasse a Ferran Adrià, dando vita a dei refettori per sfamare le persone più indigenti.

Centocinquanta ricette che nascono dal presupposto che “Il Pane è Oro” e che quindi non va sprecato, così come la maggior parte degli alimenti che per cattive e consolidate abitudini non siamo in grado di conservare e consumare in modo adeguato.

Ne parleremo con il grande chef dell'Osteria Francescana di Modena giovedì 5 aprile alle ore 18,00 nella splendida "Sala dei baroni", all’interno di uno dei luoghi più belli e suggestivi di Napoli, il Maschio Angioino, con un parterre d’eccezione.

È tempo di ringraziamenti:

A Massimo Bottura, che dopo la presentazione del suo primo libro “Vieni in Italia con me”, che gli curai tre anni fa qui a Napoli all'hotel Parker's, mi affida anche il suo secondo lavoro, "Il Pane è Oro".
Grazie Massimo, per la stima e per l'amicizia che mi dimostri in ogni occasione.

Al Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e all’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele, che hanno subito aderito alla realizzazione dell’evento, concedendoci la loro sede più prestigiosa. Grazie perché è importante avere le istituzioni cittadine al proprio fianco in circostanze come queste.

Grazie anche al mio vecchio amico, Mario Calabrese, Assessore alle Infrastrutture e al Trasporto, al quale mi legano ricordi indelebili per aver condiviso con le nostre famiglie delle indimenticabili trasferte in ambito sportivo al seguito del Napoli di Vinicio, per i suoi giusti e preziosi suggerimenti.

Grazie anche ad altri due amici, che condivideranno insieme a me il buon esito dell’evento, Luciano Pignataro, giornalista de Il Mattino di Napoli, e Raffaele Borriello, direttore generale dell’Ismea.

E grazie infine all’ufficio stampa Malvarosa, a Rossella Guarracino e ad Anna Baldini, per avermi supportato in questa nuova avventura.

Per i miei amici e per chi ci vorrà seguire, ci vediamo giovedì 5 aprile al Maschio Angioino.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

 

 

 

 


 

comments powered by Disqus
 
 
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi le ultime notizie e scopri offerte esclusive e promozioni.

Iscriviti
Members only

Accedi alla area riservata

Accedi