Cortese Way
venerdì 14 novembre 2014

Napoli, Meatin al Vomero: essenziale semplicità e buone materie prime

da: lucianopignataro.it

Non osate chiamarla steakhouse, perché Meatin’ è un ristorante dal concept tutto innovativo.


Cuoco e carbone, cucina e braci, binomio perfetto. Dal 21 novembre, a Via Timavo 25/27, si apriranno le porte al pubblico. La carne, ma anche i contorni, la frutta e i dolci, verranno cotti su carbone e barbecue Weber®, in cucina invece la tradizione campana si rinnoverà grazie alla consulenza di uno chef stellato d’eccezione, Peppe Guida, dell’Antica Osteria Nonna Rosa a Vico Equense. Il progetto Meatin’ nasce da un’idea di tre amici, Angelo Aruta, Luca Nappi e Giovanni Stanzione, che provengono professionalmente da ambienti diversi da quello enogastronomico, ma con una passione in comune: la ristorazione di buona qualità. Si sono affidati ad una consulenza di tutto rispetto, quale può essere quella di Maurizio Cortese, Ceo di Corteseway  che, supportato da Donatella Bernabò Silorata e da Di Punto Studio, ha curato la selezione del menu, dei prodotti e della carta dei vini, oltre alla scelta di coinvolgere Peppe Guida in questa nuova avventura. Perché lui? Perché Peppe ha una smodata passione per il mondo della brace e perché proprio con essa intraprese i primi passi nel campo della ristorazione a Vico Equense.

Unico primo piatto presente in carta sarà il suo Delicato sorrentino, il cult della scorsa edizione de Le Strade della Mozzarella. Le carni sono a chilometro 100 e provengono dalla macelleria di Mario Carrabs, considerato l’artista della carne di Gesualdo. Peppe Guida si occuperà della formazione del giovane chef Paolo Cozzolino. Il design è stato curato dall’architetto Mimmo Moccia di Adm Studio, tutto in legno abbinato ad acciaio, vetro e design di firma.

Leggi tutto su:  www.lucianopignataro.it

 
 
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi le ultime notizie e scopri offerte esclusive e promozioni.

Iscriviti
Members only

Accedi alla area riservata

Accedi